Protezione dai Ransomware

Il Garante della Privacy diffonde un’infografica delle best practice da seguire

Anche il Garante della Privacy, davanti al costante aumento dei Ransomware, ha scelto di divulgare un’infografica contenente delle linee guida per difendersi dagli attacchi informatici di questo tipo, in connessione alla necessità di protezione dei dati personali.

In particolar modo, l’attacco di WannaCry, responsabile di un’epidemia su larga scala diffusasi nel maggio scorso, è stato catalogato come uno dei maggiori attacchi informatici mai avvenuti e ha risvegliato l’attenzione globale sulla necessità di un maggiore livello di sicurezza informatica.

WannaCry, inserito da Il Sole 24 Ore nella classifica dei dieci epic fail della cybersecurity nel 2017, si calcola sia riuscito a colpire oltre 230.000 computer in 150 Paesi diversi in pochi giorni, infettando anche i sistemi informatici di molte aziende di tutto il mondo, tra cui Portugal Telecom, Renault, il Sistema Sanitario Britannico e il Ministero dell’Interno Russo.

Read More

PMI e sicurezza informatica

sicurezza_PMI_Avelia

Sicurezza informatica come investimento sul futuro della propria azienda

La notizia di ieri del data breach di Uber riapre la lunga discussione riguardante le minacce cibernetiche: l’azienda californiana ha dichiarato di aver pagato 100 mila dollari di riscatto per il furto dei dati (inclusi numeri di telefono, indirizzi email, nomi e numeri di patente) di 57 milioni di guidatori e viaggiatori statunitensi e di aver tenuto nascosto il fatto per un anno.

Notizie di questo genere si susseguono periodicamente sui giornali, investendo di volta in volta grandi imprese e pubblica amministrazione: secondo il rapporto Clusit 2017, pubblicato lo scorso ottobre, oltre il 50% delle organizzazioni mondiali ha infatti subito almeno un attacco informatico e qualsiasi organizzazione potrebbe subirne uno entro un anno.

Piccole e Medie Imprese

Read More

Abbronzati e protetti: consigli utili per la cybersicurezza in vacanza

Wireless wifi estate sicurezza smartphone tablet Avelia Verona

Agosto: mese delle vacanze per eccellenza. Viaggi d’estate, al mare o in montagna, nel segno della leggerezza e della spensieratezza. Tutti elementi sui quali fanno affidamento i criminali informatici, pronti ad insidiarsi anche attraverso la più piccola falla del nostro sistema.

Quali sono – quindi – le regole da seguire per proteggere i nostri dati anche sotto l’ombrellone?

Attenzione alle reti Wi-Fi aperte

La tentazione di collegarsi a una Wi-Fi aperta per scaricare le mail, postare sui social o anche solo cercare un ristorante dove cenare è molta. Ma se la rete a cui ci colleghiamo non è adeguatamente configurata dal punto di vista della sicurezza, rischiamo di incappare in qualche malintenzionato, che – una volta compromessa la rete – può avere accesso a tutte le nostre comunicazioni.

Read More

Cloud – Cos’è e come sfruttarlo al meglio

Avelia_cloud_VS_OneDrive_Dropbox_Google_Drive_Box_Amazon_Cloud_Drive_Mega

Sogni di poter accedere e lavorare su tutti i file, documenti, foto e video da ogni parte del mondo? Questo è l’articolo che fa chiarezza sul cloud

Affidare i proprio dati ai servizi cloud, che permettono di archiviarli in un proprio spazio online, è diventato abbastanza comune, nonostante una fase di diffidenza iniziale. Oltre ai molti altri servizi cloud che offrono spazio gratis, ci sono servizi cloud professionali a pagamento, che offrono spazi di archiviazione con molte funzioni importanti per il lavoro.

Cosa è il cloud

Il cloud, abbreviazione comune per l’espressione “cloud computing”, si basa sulla condivisione di risorse di archiviazione dati con finalità diverse. È un settore dell’information technology in costante crescita e ormai alla base di tanta applicazioni e ormai anche di alcuni sistemi operativi, come Chrome OS di Google ad esempio.

Read More

Sicurezza informatica: come usare le password per proteggere i dati aziendali

Avelia-sicurezza-informatica-dati-aziende-password

Piccola guida per capire cosa devono fare i dipendenti e cosa devono fare le aziende

La sicurezza informatica nelle aziende è sempre più importante, soprattutto negli ultimi anni con la diffusione della consuetudine di utilizzare dispositivi personali come smartphone, tablet e notebook. Quali suggerimenti per migliorare i livelli di sicurezza?

Una recente ricerca mondiale rivela che la maggior parte degli utenti internet utilizza password poco sicure: tra le più utilizzate troviamo “123456” e “password”. Come è facilmente intuibile, questo rappresenta una porta aperta, una facile sfida anche per il più inesperto dei malintenzionati.
Il problema è che questa abitudine tende ad essere portata anche all’interno delle aziende, sul proprio posto di lavoro. La sicurezza della rete IT informatica e dei dati aziendali è un fattore importante per la crescita delle aziende e per rafforzare la loro capacità di eccellere in un mercato sempre più competitivo.

Read More

Contattaci



Privacy Policy

Certificazioni